Organismi Geneticamente Modificati e Sicurezza alimentare

MARZIA DE GIACOMO
ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’
REPARTO OGM E XENOBIOTICI DI ORIGINE FUNGINA

 

 

Secondo la legislazione Nazionale e Comunitaria un organismo geneticamente modificato viene definito come: “un organismo diverso da un essere umano il cui materiale genetico è stato modificato in modo diverso da quanto si verifica in natura mediante un incrocio o con la ricombinazione genetica naturale” - Direttiva 18/2001/CE

 

Apri documento in PDF

 

 

I commenti sono chiusi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi