Roma, L’Esperienza con l’Istituto Diaz

L'esperienza con l'Istituto Armando Diaz si è realizzata in un percorso graduale e stimolante di maturazione delle competenze e di avvicinamento dei giovani al settore delle biotecnologie.SCUOLA_DIAZ

Le attività di prevenzione e divulgazione, nella particolare e attuale prospettiva di avvicinamento dei giovani al mondo della Ricerca, hanno consentito l’acquisizione di competenze e una maturazione di sensibilità culturale sulla sicurezza, grazie a un rapporto diretto con i tecnici e gli esperti del settore e alla proposta di contenuti specialistici, attraverso un linguaggio comprensibile, esauriente e completo, che si avvalga di moderne strategie e tecnologie di comunicazione.

L'attività ha avuto una dimensione sperimentale nella scelta metodologica: l'utilizzo di tecnologie interattive (visualizzazione, animazioni, ascolto ecc ...) nella comprensione di processi complessi, consente un apprendimento più rapido.

Locandina dell'eventoGrazie al rapido sviluppo delle nuove tecnologie, risulta prioritaria l’esigenza di perseguire strategie di formazione e informazione che tengano conto degli attuali mezzi di comunicazione multimediale, attraverso i quali i contenuti tecnici siano trasmessi in un linguaggio comprensibile e, dove possibile, interattivo. Tale attività di promozione è risultata l'occasione per sensibilizzare i giovani (che un giorno saranno lavoratori) ed educarli alla cultura della prevenzione.

Il percorso presso l’Istituto di Istruzione Superiore Statale “A. Diaz” si è articolato in diversi appuntamenti:

  • Seminario presso l’Istituto di Istruzione Superiore Statale “A. Diaz” sul tema “Biotecnologie e Sicurezza in laboratorio”, a.s.2011-2012. 26-03-2012 Roma
  • Seminario presso l’Istituto di Istruzione Superiore Statale “A. Diaz” sul tema “Biotecnologie e Sicurezza in laboratorio”, a.s.2011-2012. 30-03-2012 Roma
  • Corso presso l’Istituto di Istruzione Superiore Statale “A. Diaz” dal titolo “Biotecnologie: Ricerca e Produzioni Industriali”a.s. 2012-2013 14-03-2013

In seguito alla collaborazione istituita tra l’INAIL e l’IISS Armando Diaz in relazione alla realizzazione degli obiettivi del progetto CCM 2011, e considerato che gli studenti del Diaz avevano già frequentato i Seminari specialistici sulle Biotecnologie, dimostrando partecipazione e interesse si è ritenuto opportuno realizzare in data 14 marzo 2013 presso l’IISS Armando Diaz, un Corso dal titolo “Biotecnologie: Ricerca e Produzioni Industriali” rivolto agli studenti delle classi IV e V indirizzo “Produzioni industriali e artigianali” strutturato come un vero evento per gli addetti alla materia, con tanto di Esperto chiamato proprio per l’occasione.

A tale scopo è stata invitata, come Esperto altamente qualificato, la Dott.ssa Laura Nicolini dell’Istituto Superiore di Sanità, considerata la sua decennale esperienza in materia di Biotecnologie e sicurezza d’uso, e che soprattutto per le sue indiscusse capacità oratorie è riuscita ad interessare e catturare pienamente l’attenzione dei ragazzi, così come evidenziato dai tests di gradimento compilati dagli studenti.

 Sono state realizzare, in seguito all’interesse dimostrato dai ragazzi le seguenti dispense: l’Epigenetica, i Vaccini biotecnologici e le Tecniche alternative agli OGM in agricoltura scaricabili sul sito.

 pieghevolediaz_opendayConsiderato quindi che gli studenti e i docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Statale “A. Diaz” sono stati preventivamente formati da INAIL Settore ricerca DIPIA sull’argomento delle Biotecnologie; che la Scuola ha tra le sue discipline l’indirizzo Tecnico di laboratorio chimico-biologico; che la materia delle Biotecnologie è insegnata negli ultimi due anni del piano di studi; tenuto conto di quanto sopra riportato, l’Istituto di Istruzione Superiore Statale “A. Diaz” è risultato in possesso della professionalità tecnico-scientifica richiesta per la collaborazione alla realizzazione dei prodotti formativi previsti dagli obiettivi del progetto.

 Il Progetto, secondo quanto già esposto, prevede la realizzazione di materiale divulgativo per le Scuole sull’argomento delle biotecnologie, ed è sembrato opportuno di fare realizzare direttamente agli studenti dei prodotti formativi, nell’ottica europea del “learning by doing”, relativi al tema delle biotecnologie e loro sicurezza d’uso.

L’obiettivo è stato quello di far lavorare in sinergia scuole ad indirizzo diverso che potessero ciascuna per la propria competenza contribuire alla realizzazione di un prodotto (fatto dai ragazzi per i ragazzi) relativo alla sicurezza e le biotecnologie.

Per tale motivo è stata individuata una seconda scuola, l’Istituto d’Istruzione Superiore “Roberto Rossellini”, per la sua specificità e unicità nel settore della cinematografia, che potesse lavorare in sinergia con l’Istituto d’Istruzione Superiore “Armando Diaz”, formato sull’argomento in grado di fornire i contenuti tecnici, per la comune realizzazione di un cortometraggio sulle Biotecnologie. Tale attività è stata supervisionata dal Referente INAIL del Progetto.

 “…Il passaggio cruciale della formazione dell'individuo - dalla fase nella quale egli è protetto a quella nella quale apprende a prendersi cura di sé, delle fragilità degli altri e dell’ambiente  (di vita o di lavoro che sia) presuppone il rispetto di conoscenze scientifiche e tecnologiche, dei propri limiti, dell’affidabilità delle strutture, delle competenze terze e della necessità della verifica sistematica di essi.

L’opportunità di trattare in modo non marginale la sicurezza nella scuola va anche nel senso di realizzare la crescita dell'innata curiosità dei giovani, funzione che spesso viene depressa in una scuola disattenta e oberata da vincoli istituzionali, così che possa evolvere nel piacere della verifica “laboratoriale” e sfociare nella matura passione professionale……”( dagli atti del Corso Biotecnologie e Sicurezza del 27 novembre 2012. Prefazione del Dott. Uranio Mazzanti). 

 In quest’ottica la Scuola deve essere considerata un ambiente di lavoro “vero” dove gli studenti possono sperimentare il ruolo di “lavoratori”, e gli Istituti sono quindi da considerasi “macrolaboratori” sotto il profilo della sicurezza. I laboratori in cui si svolgono esercitazioni pratiche, costituiscono casi reali nei quali mettere in pratica attività di valutazione dei rischi e formazione.

 Struttura dell'esperienza presso il Diaz e passaggi formativi

Il progetto “Promozione della sicurezza nei laboratori che fanno uso di microrganismi geneticamente modificati” realizzato dall’INAIL Settore Ricerca, Dipartimento Installazioni di Produzione e Insediamenti Produttivi in collaborazione con l’IISS “A. Diaz” di Roma, ha avuto lo scopo di avvicinare gli studenti al campo delle biotecnologie, materia pluridisciplinare e interdisciplinare, e di promuovere in essi la cultura della sicurezza al fine di modificare atteggiamenti e luoghi comuni nella pratica di laboratorio e in vista di un lavoro futuro.

Inoltre il lavoro di progetto doveva aiutare a promuovere e costruire la collegialità di progettazione, ricerca, valutazione e documentazione, sia in verticale (tra studenti e docenti) che in orizzontale ( tra docenti; tra studenti di classi diverse), per realizzare prodotti utilizzabili per un’azione di informazione e divulgazione dei temi trattati fra i giovani.

GALLERY

Guarda il backstage del cortometraggio!

È stato realizzato attraverso le seguenti fasi:
1. Seminario Inail, “Biotecnologie: ricerca e produzioni industriali. Relatori: Dott.ssa Elena Sturchio, Dott.ssa Barbara Ficociello, Dott.ssa Miriam Zanellato, Dott.ssa Laura Casorri. 14 marzo2013. Aula magna dell’ISS A. Diaz – sede di via Taranto- h 9.30 -13
2. Progettazione e individuazione dei temi:
a. La sicurezza nei laboratori che fanno uso di microrganismi geneticamente modificati, MOGM.
b. La produzione dei vaccini come esempio di applicazione della ricerca e della tecnologia moderna che fa uso di MOGM.
3. Costituzione dei gruppi di lavoro.
4. Lavoro di ricerca, di sintesi e organizzazione dei materiali.
5. Progettazione e realizzazione del cortometraggio.
6. Revisione dei testi sui vaccini
7. Progettazione prodotto multimediale sulla produzione dei vaccini per via biotecnologica
8. Realizzazione del prodotto multimediale.

Il progetto e i prodotti realizzati sono stati presentati:
- al Salone dell’educazione, dell’orientamento e del lavoro – ABCD + orientamenti - il 15 novembre 2013 presso la fiera di Genova, nell’ambito del Workshop “Biotecnologie e sicurezza”
- a scuola, nella sede di via Taranto, in occasione dell’Open Day, il 18 gennaio 2014.

 

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi